Windows 10 Mobile
News

Windows 10 Mobile: Microsoft vi consiglia di passare ad Android o iOS

L’unica versione di Windows 10 Mobile che attualmente risulta supportata a dovere è Feature 2 (15254.xx) ma anche quest’ultima è ormai vicina al capolinea insieme allo stesso sistema operativo.

Nel 2017 Joe Belfiore, uno dei dirigenti più importanti della società ed ex idolo per i fan Lumia, aveva comunicato i piani dell’azienda riguardo Windows 10 Mobile confermando ciò che si stava già sospettando da tantissimo tempo ossia l’interruzione dello sviluppo, tanto è vero che sono praticamente anni che Microsoft non introduce più una sola funzionalità sugli smartphone con gli aggiornamenti di Windows Update.

Adesso, in una FAQ ufficiale scoperta dai colleghi di The Verge, il Colosso di Redmond consiglia pubblicamente i suoi utenti mobile rimasti fedeli a passare ad uno smartphone Android o iOS entro e non oltre il 10 dicembre 2019, data che rappresenta la fine del ciclo di supporto. Senza supporto, infatti, Microsoft non rilascerà più alcun tipo di aggiornamento cumulativo non risolvendo più i bug segnalati e le eventuali vulnerabilità di sicurezza che potrebbero rivelarsi alquanto pericolose, senza contare la probabile disattivazione di molte funzioni lato server come i bakcup automatici.

Con la fine del supporto per Windows 10 Mobile, consigliamo ai clienti di spostarsi su un dispositivo Android o iOS supportato. La missione aziendale di Microsoft consiste nel potenziare ogni persona e ogni organizzazione sul pianeta per ottenere di più spingendoci a sviluppare le nostre app mobili su tali piattaforme e device.

Per restare sempre aggiornato sulle ultime novità scarica la nostra APP ufficiale oppure iscriviti alle nostre notifiche istantanee e leggi i nostri articoli via RSS, oppure seguici su Facebook, Twitter, Telegram, Google+ e Instagram!

Fonte

55 Commenti

Clicca qui per postare un commento
    • E chi non si aspettava il tuo flame?
      come sempre.
      Perché non mi ridai il tuo numero che su windowsblog l’hanno tolto? Così stavolta ti memorizzo e ti chiamo vediamo se fai ancora lo scemo.

        • Bravo bravo. Osannate questo individuo che vuole vendervi me** per pigliarvi soldi. Non lavora e genera flame nei blog convincendo le persone a passare a cose sue. Trovati un lavoro. ( la prossima volta che provi a minacciarmi citando altre persone, giuro che se scopro questa cosa le cose si metteranno male per te e per il tuo amico. Ti ho avvisato, stai attento). A sentire le tue stronxate ne abbiamo le pall piene in questi blog. Addio per sempre, mi hai rotto proprio i maroni.

          E questo lo dico a tutti voi, questo qui vi convince a passare alle sue attività per prendere soldi, è solo un disoccupato che si mantiene analizzando la borsa da autodidatta senza contribuito né niente. Non dico che sia una completa larva per la società ma quasi ci siamo. Attenti a certe persone.

          • E dopo? le minacce le ho ricevute io da te al telefono che stavi citando amici e quando ti ho chiesto il motivo hai cambiato frase dicendo di non rompere i cog e poi hai chiuso. Basta, mi hai veramente rotto, addio e fai quel caxxo che ti pare.

          • 1) io non ho dato nessuna autorizzazione a una registrazione. 2) te hai detto che mi banni da diqus. What?

          • Non fare il suo gioco. Vuole solo provocare. Ormai lo conoscono tutti e si circonda sempre delle stesse persone sui var blog. Commenti ben studiati. Lascialo perdere.

          • – L’autorizzazione mi servirebbe qualora intendessi pubblicarla, ma non serve autorizzazione per allegarla ad una querela.
            – Lo stalking è un comportamento espressamente vietato dalle norme Disqus e quindi si… ti ho detto che se tu non te la fossi piantata di rompermi le @@ ti avrei fatto buttare fuori dalla piattaforma… embè?

            Ora ti spiego come stanno le cose:
            Ingiurie, minacce e diffamazione non contano niente quando rivolte ad un nick; però nel momento in cui ti ho fornito il mio numero telefonico (su tua richiesta, bada bene) io ho cessato di essere un nick per trasformarmi in una persona chiaramente identificabile.
            Di conseguenza ciò che hai scritto nel post successivo, è riferito ad una persona concreta e non ad un nick, e tu eri perfettamente a conoscenza del mo nuovo “status giuridico”.
            Quindi nel post non hai ingiuriato e calunniato un nick ma eri perfettamente cosciente di starlo facendo nei confronti di una persona reale.
            Dunque sono ingiurie, calunnie e diffamazione intenzionali scritte su un luogo pubblico.

            Trovati un avvocato Citrus.

          • E’ già stato bannato da uno dei principali blog per stalking, ma a quanto pare non è stato sufficiente… adesso vedremo se spendere qualche migliaio di euro in avvocati servirà a renderne definitivamente più urbano il comportamento

          • Ma tu sei sicuro che il ban dipenda da quel post e non dalla segnalazione di altri utenti per motivi differenti?
            Frequento WBI da tantissimi anni e proprio non ce la vedo la sua redazione a bannare per quel post.

          • Chiunque può leggere i (pochi) commenti che scrivo, non vedo per cosa potrei essere segnalato. E non intrattengo conversazioni private con altri utenti. In ogni caso: chisseneimporta! Volevo solo sottolineare che i ban su questi blog sono affidati alla professionalità e correttezza dei blogger, sulle quali non mi sentirei di scommettere grosse cifre (e che credo siano simili al livello medio degli articoli pubblicati).

          • Non ti ho mai visto insultare nessuno, dunque la mia era una semplice riflessione.
            Al tempo stesso ho visto utenti rovesciare a più non posso attacchi diretti alla redazione senza che venissero presi provvedimenti disciplinari di alcun genere, cosa che mi porta ad escludere che il ban possa essere stato causato da quel post.
            Su WBI da che mondo è mondo si viene bannati per un’unica ragione: comportamento incivile e reiterato verso altri utenti rei di manifestare idee differenti dalle proprie. Ossia stalking, comportamento vietato dalla stessa piattaforma Disqus.
            Vale per i fedelissimi di Windows e vale per quelli a cui Windows non piace.

            Se vuoi un mio parere, se non ci sono altri fatti rilevanti chi ti ha bannato ha semplicemente fatto casino con l’account da escludere… non dovrebbe succedere ma è umano che capiti.

          • WBI si è montata la testa come molti blog fanno quando raggiungono buoni risultati. Non solo bannano quando critichi giustamente la ricorsività di certe affermazioni ma hanno anche l’abitudine poco professionale di fare titoli tendenziosi e provocatori al fine di sollevare flame e inutili commenti che servono ad aumentare solo lo “share”; inoltre, in un blog ci deve essere un equilibrio tra le parti in quanto non è possibile trovare sempre gli stessi 2/3 interlocutori che fanno da satellite e diffondono informazioni viziate, false e poco pertinenti su un blog che parla di Windows e non di Linux, Android o Ios, ma credo che queste cose tu le abbia già notate; di conseguenza, chi lo visita pensa che il blog sia molto frequentato; inoltre, puntano molto sulle affiliazioni per guadagnare oltre a quello che già fanno con la pubblicità. Mi può stare anche bene ma almeno fai una informazione corretta. Negli anni l’ho tenuto d’occhio visto che mi hanno bannato già ben tre anni fa e onestamente bastava cambiare nickname o email per rientrarci ma non mi interessa. Quindi disintossicarti da quel blog ti può fare solo bene. La cosa brutta è che anche qui trovi le stesse persone di WBI che fanno quasi un copia e incolla come se dovessero diffondere il Verbo della verità. 😉

          • No ti sbagli. Nessun stalking o insulto. Era una critica riferita al modo di come scrivevano gli articoli. Mi ero soffermato sul fatto che i loro titoli non corrispondevano ai contenuti (clickbait). Molti dei titoli venivano poi corretti senza chiedere scusa. Peccati di gioventù forse perche ti parlo di più di tre anni fa (ultimo ban) quando mi sembra che la rivista sia nata e onestamente la cosa non mi dispiace. In un blog se pubblichi qualcosa che sia un articolo o un commento devi essere aperto alle critiche, al confronto altrimenti non fai una sezione commenti dove si dibatte. Ma ripeto non ero solo io. Molti erano d’accordo con me.

          • Non si trattava di critiche grosso modo tutte uguali reiterate, sempre grosso modo, ad ogni articolo non in linea con il tuo gradimento?
            E mi pare che il ban scattò non per ragioni “numeriche” ma perchè con l’ultima ti eri spinto un po’ troppo oltre sia nel tenore che nell’attacco, sempre sotto lo stesso articolo, ad un altro utente che aveva espresso idee in contrasto con le tue.
            Il fatto che molti fossero o meno d’accordo con te ha poca rilevanza… gli altri non si sono mai spinti oltre il livello per cui scatta il ban.

  • Come sempre rimane un azienda seria che addirittura aiuta la concorrenza e ci guadagna come è giusto che sia cosi. Considerando i brevetti su Andromeda o Surface x qualcosa sara annunciato intorno alla metà-2019 con i dispositivi reali intorno alla fine del 2019. Spero su c-schell. Sono davvero curioso. Non credo che Microsoft tiri questa data dal nulla, senza uno scopo altrimenti avrebbe detto una cosa del tipo “abbiamo fallito sul mobile e nn vogliamo piu rientrarci”. Fino a dicembre ci sarà tempo. Altrimenti pazienza la scelta ricadrà pensate un po su android. 🤣

    • Pensi sul serio che Microsoft dica senza tanti giri di parole agli utenti di passare ad Android nel mese di Gennaio per poi mettere sul mercato un suo dispositivo nell’autunno seguente?

      • E cosa avrebbe dovuto dire aspettate un anno che poi uscirà un modello non pensato per il mobile come lo intendiamo adesso? È rischioso comunque. Piu diretta di cosi?

        • A te risulta che Microsoft abbia mai detto di avere in programma la presentazione di un nuovo terminale telefonico mobile?
          A me no.

          ma comunque qui non c’è proprio niente di nuovo; già un paio di anni fa Nadella aveva dato chiare indicazioni a passare su Android ed iOS e qualche mese fa fu Panay a dire in modo estremamente chiaro e diretto che non esiste alcuna richiesta da parte del mercato per dispositivi differenti da quelli già presenti.
          Poi se uno nonostante tutto vuol costruirsi castelli in aria è un altro discorso, ma la realtà è che l’uscita dalla telefonia mobile e l’adozione di Android come piattaforma preferenziale per lo sviluppo sono per Redmond scelte definitive.

          • Chi ha parlato di mobile? Non credo che il dispositivo possa intendersi mobile come lo intendiamo oggi. Continui ad insistere. La verità la sappiamo è inutile che ripeto il sermone.

          • Ah OK… se desideri telefonare con il PC che tieni nello zaino collegato con un lungo filo alla borchia di casa, allora tutto acquista un senso diverso 🙂

          • Vabbè capisco che parlare con alcuni soggetti è come pretendere di farsi tre pippe una dopo l’altra. È certo che tu su questo Android te ne sei fatto piu di una. Che palle ragazzi ma non vi scocciate a dire ed ad attaccare sempre e solo con le solite argomentazioni?

          • E che ti dovremmo dire? che Microsoft, metterà sul mercato un aggeggio in grado di collegarsi alla rete telefonica pubblica e quindi in grado di fare e ricevere telefonate?
            No, Microsoft con questo tipo di dispositivi ha chiuso ed ha escluso di voler tornare a costruirne.

          • Eppure ho visto chi telefona con un ipad scena orribile XD .
            Ci vuole molto coraggio

          • No ma le cuffie attaccate è quasi la norma. Molti rappresentanti usano questa modalità perché un tablet ti da maggiore produttività mentre parli con i clienti rispetto allo smartphone. Esempio banale la richiesta di un prospetto, una modifica al volo, skype, info sui corsi, etc. Giusto per far capire che il tablet può essere uno strumento che a va a potenziare alcuni aspetti. In fondo anche steve jobs ricevette all’inizio delle lamentele sull’ingenuità di alcune persone che provarono per la prima volta il suo prodotto, sostenendo banalmente che il display non funzionasse 🤣 e lui con grande acume sostenne “imparerai ad usarlo”. Ci ha visto lungo. Spero che Microsoft riesca a colmare questo gap che abbiamo oggi tra lo smartphone e un tablet. Sarebbe senza dubbio un segmento interessante.

          • Ho pensato anche io la stessa cosa, probabilmente i forum factor con schermo pieghevole sarà per potenziare la categoria Tablet che da diversi anni ha avuto un calo pauroso di vendite. Un prodotto da piazzare tra Surface pro e il Surface go

          • Si, a differenza dei piccoli schermi per i quali il display pieghevole è fondamentalmente inutile, sui dispositivi di maggiori dimensioni acquisisce una utilità differente.
            Sostituire la tastiera meccanica con un’area polifunzionale sensibile al tocco renderebbe il dispositivo più sottile, più leggero e di gran lunga più versatile.
            Molti ex BlackBerry a quel punto si suiciderebbero… ma la vita è crudele 😂

  • Leggendo la discussione in basso relativa alla possibile finestra di lancio in primavera, posso fare un paio di ipotesi, che chiaramente trovano il tempo che trovano.

    1. L’hardware a doppio schermo con cerniera era pronto, il sistema operativo inteso come Windows Core OS no.

    2. Con l’imminente lancio dei display pieghevoli si sono resi conto che un doppio display con stacco centrale sarebbe parso assurdo.

    3. L’app gap ha suggerito di passare prima dallo step intermedio, Centaurus, più facile da usare come Windows vero e proprio, spingendo nel frattempo su un adattamento delle app e sulla diffusione delle pwa.

    Tutto questo naturalmente si basa solo su quanto letto sui vari Windows Central, The Verge …

    Come ho già scritto, per me Centaurus è molto allettante. Se non dovesse uscire, cambierei cmq. il Surface con un altro Surface. Il mio auspicio è quello di avere un PC più facile da portare in giro, non uno smartphone Windows (che non ho mai avuto e che non credo che uscirà a breve.)

    Riguardo alla polemica su chi ha scritto cosa, trovo naturale che idee e ipotesi si evolvano col tempo visto che la stessa Microsoft cambia spesso e volentieri direzione.

  • Leggendo la discussione in basso relativa alla possibile finestra di lancio in primavera, posso fare un paio di ipotesi, che chiaramente trovano il tempo che trovano.

    1. L’hardware a doppio schermo con cerniera era pronto, il sistema operativo inteso come Windows Core OS no.

    2. Con l’imminente lancio dei display pieghevoli si sono resi conto che un doppio display con stacco centrale sarebbe parso assurdo.

    3. L’app gap ha suggerito di passare prima dallo step intermedio, Centaurus, più facile da usare come Windows vero e proprio, spingendo nel frattempo su un adattamento delle app e sulla diffusione delle pwa.

    Tutto questo naturalmente si basa solo su quanto letto sui vari Windows Central, The Verge …

    Come ho già scritto, per me Centaurus è molto allettante. Se non dovesse uscire, cambierei cmq. il Surface con un altro Surface. Il mio auspicio è quello di avere un PC più facile da portare in giro, non uno smartphone Windows (che non ho mai avuto e che non credo che uscirà a breve.)

    Riguardo alla polemica su chi ha scritto cosa, trovo naturale che idee e ipotesi si evolvano col tempo visto che la stessa Microsoft cambia spesso e volentieri direzione.

  • 🌠BREAKING NEWS🌠
    Lo sapevate che le mappe di Google di Android non hanno nemmeno l’indicazione dei limiti di velocità? Alla faccia di chi diceva che Android era anni luce avanti… 🙃
    Funzionalità da sempre presente nelle mappe di W10M💙 e pure in quelle di WP81. Quando sono in macchina col mio W10M in modalità navigatore, mi basta sentire il bip per accorgermi subito che sto superando i limiti. In questi anni ho potuto constatare la sua eccellente precisione e cioè corrisponde perfettamente ai cartelli che ci sono in strada con precisione al metro, anche su strade sperdute ed impensabili, è da infarto. Col cavolo che passo ad Android! 🤢
    => Lunga vita a W10M💙

    • Sono daccordo con te. Anch’io la uso ed è comodissima. Le app sono l’unica cosa che continueranno a funzionare e ad essere aggiornate. L’unica cosa è l’os che non sarà piu supportato da Microsoft. Ma come sappiamo prima dice una cosa e poi un altra. A fine anno si vedrà. Nessun articolo ha specificato questo tranne qualche blog che giustamente ha ribadito che le uwp sono indipendenti dalla fine dell’os.

  • Ma si sapeva già da più di due anni che w10m è un so morto, non capisco tutto questo stupore per una notizia del genere. Già due anni fa consigliavano di utilizzare altri so.

  • Indipendentemente da come finira questa storia paradossale(il migliore degli os mobile viene blastado!!) la cosa che emerge desolante e che questo settore della tecnologia e diventato un cartello di grandi soggetti che si spartiscono il mercato facendo finta di farsi concorrenza.Una grande truffa a scapito dell innovazione della qualità e della creatività che avrebbero stimolato sia android che ios e windows a migliorarsi, invece di imporci prodotti tutti uguali ultra radiocomandati che trasformano le persone in veri androidi .Speriamo nei cinesi per risvegliare il mercato (e che ovviamente non sono come la Samsung) forse l unico dettaglio che Satya refresh, big G e melinda non hanno previsto.

    • “diventato un cartello di grandi soggetti che si spartiscono il mercato facendo finta di farsi concorrenza”

      insomma… pure Microsoft non è che sia piccola.