Android
News RIflessioni

Microsoft Phone con Android? Secondo un ex dipendente sarebbe una buona idea

Windows 10 Mobile è stato definitivamente abbandonato da Microsoft, la quale adesso deve intervenire per non scomparire da questo importantissimo settore.

Fino ad ora, sono state comunque molte le azioni intraprese dal Colosso; basti pensare alle applicazioni che vengono continuamente aggiornate e migliorate sulle piattaforme concorrenti, tra cui Microsoft Launcher che sta ottenendo un notevole apprezzamento tra il pubblico raggiungendo un milione di utenti attivi. Il big di Redmond tuttavia non si è fermato di certo qui e ha deciso di vendere nei propri store ufficiali (anche se non in Italia) degli smartphone dotati di Android quali il Samsung Galaxy S8 e il Razer Phone, il dispositivo mobile dedicato interamente al gaming.

Nonostante tutti gli sforzi, raggiungere e recuperare il numero di utenti che possedeva fino a due anni fa Windows Phone sembra ancora un’impresa impossibile, soprattutto nell’immediato. Hal Berenson, un ex dipendente e general manager di Microsoft, ha scritto sul proprio blog personale un suo pensiero su come l’azienda fondata da Bill Gates possa contrastare questa difficoltà.

Secondo quindi Berenson, Microsoft dovrebbe collaborare tantissimo con gli OEM per la realizzazione di smartphone dotati di Android nativo ma con un’esperienza targata Redmond, attraverso anche la preinstallazione di alcune app come ad esempio Edge e Microsoft Launcher. Oppure, si potrebbe anche creare una funzionalità che possa rendere il dispositivo in “Modalità Microsoft”.

It could work with OEMs to create Microsoft experience versions of devices that have pre-built Android images that come configured with Microsoft Launcher, Edge, etc. Or it could find a way to do a one-button setup of the Microsoft experience.

Tradotto

Potrebbe funzionare con gli OEM che svilupperanno degli smartphone con Android nativo ma con una versione Microsoft a bordo e cioè con Microsoft Launcher, Edge, ecc. Oppure si potrebbe considerare l’ipotesi di creare una funzionalitá “one button” che trasforma lo smartphone in “modalitá Microsoft”.

 

Tuttavia, l’ex dipendente, sottolinea come questi smartphone non debbano assolutamente avere delle limitazioni che vanno, alla fine, a incidere eccessivamente sull’OS di Google.

They shouldn’t try to hide or bury the other Android goodness. Block installation of arbitrary applications from Google Play? Death. Lock the device to Bing? Death.

Tradotto

Loro non dovranno nemmeno ipotizzare di nasconsere le altre funzionalitá di Android. Bloccare l’installazione di applicazioni arbitrarie dal google play? Morte! Bloccare il device al solo utilizzo di bing? Morte!

Infine, egli fornisce una definzione di Microsoft Phone facendo anche una comparazione.

Microsoft Phone is a true Android Phone with a Microsoft-centric experience on it, not something that has Android underneath but a completely different user experience and app ecosystem aka the Amazon Fire Phone’s Fire OS.

Tradotto

Un microsoft phone non è altro che un Android con l’esperienza d’utilizzo Microsoft installata, non un qualcosa che ha solamente Android, ma una completa differente esperienza d’uso ed ecosistema di app, come per esempio l’Amazon Fire Phone.

Siete d’accordo con Hal Berendson? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Per restare sempre aggiornato sulle ultime novità scarica la nostra APP ufficiale oppure iscriviti alle nostre notifiche istantanee e leggi i nostri articoli via RSS, oppure seguici su Facebook, Twitter, Telegram, Google+ e Instagram!

Fonte

Via

banner easeus surface-phone-italia


24 Commenti

Clicca qui per postare un commento
    • Spiegami dove starebbe l’idea dato che già adesso si può già fare . Non serve a nulla , poi sinceramente non ne vedo la reale utilità dato che il parco app dovrebbero estenderlo . Perché mancano ad esempio alcune come app telefono , contatti dedicata , filtro chiamate , messaggi , posta e calendario dark mode con Tile ( sarebbe il widget in Android ) separata su Android , Defender Microsoft , themes Microsoft, Microsoft PayPal , mappe Microsoft offline , calcolatrice Microsoft , calendario Microsoft separato , film TV Microsoft, registratore Microsoft , Radio Microsoft …. Ecco ne mancano di cose che dovrebbero fare su Android .

  • Insomma un android nativo con ui android e con le app Microsoft…che idea, me lo faccio già da me…

  • Non ha senso perché ci sono già troppi produttori di smartphone android e non ha senso comprare tale dispositivo solo per una blanda certificazione…

  • Non capisco il senso di produrre altri smartphone con a bordo android di proprietà google come se non ce ne fossero abbastanza ..

  • È condivisibile quanto già scritto da altri, riguardo al fatto che avrebbe poco senso, per Microsoft, mettersi in concorrenza in un mercato fortemente competitivo e difficile come quello dei dispositivi Android, considerando oltretutto che il software della Microsoft è già disponibile per tutti i prodotti della concorrenza; d’altra parte, però, è un peccato che Microsoft abbia acquisito un’azienda prestigiosa come la Nokia, un gigante che fino a pochi anni fa dominava il mercato mondiale… solo per poi vederla così, spegnersi lentamente.

  • Anche a me sembra un’ipotesi senza senso… uscirà un mobile con windows core o quello che è, costerà tanto e poi i prezzi si abbasseranno lentamente. Se poi (come accade con gli headset VR) anche HP, Dell o Lenovo venderanno i loro “surface phone”, i prezzi potrebbero diventare accessibili anche prima.

  • Potrebbero produrre degli Android di proprietà Microsoft esattamente come fa Google. Ovvero facendo un accrocchio di cose che si trovano nell’ open source:
    Base linux, dalvik virtual machine per le apl, webkit come motore di rendering html, e ottenere quindi un os compatibile Android mettendo assieme pezzi che non ha fatto Google…
    Il launcher, calendario, e tutto il resto microsoft già ce li ha.
    Un sistema operativo basato su linux e dalvik curato da Microsoft ma che non ha nulla a che fare con Google ma che risulterebbero compatibile al 100% con Android perché sostanzialmente fatto con gli stessi componente che Google ha preso a sbafo già pronte e open source.
    Con project Astoria già ci stavano arrivando! https://uploads.disquscdn.com/images/31b4ebb5a426211a9f2977864c033638f781e2b5cdc8c4cf3f5448cbd9b59f73.jpg

  • Mi e’ sembrato di aver capito che l’avventura Microsoft per quanto riguarda la produzione hardware nel mobile non sia stata particolarmente coronata da successo; mi sfugge il senso di produrre altri hardware nel mobile con OS Android…

  • suvvia…. non scherziamo.

    pensare che Microsoft spinga l’acceleratore su un sistema dotato di play store e play services è pura follia.
    vorrebbe dire fare (grossi) regali alla concorrenza.

    l’unico scenario plausibile è quello di un android profondamente customizzato, stile fire OS; ma anche quello è follia.

    Non dimentichiamoci che pur essendo android un OS open source, resta comunque sotto la governance di Google, che orienta lo sviluppo come gli pare e ne decide le sorti.

    no, secondo e bisognerà aspettare dopo l’estate del 18 per capire se mai uscirà un surface phone microsoft.

  • Scegliere tra windows 10 one core e android.
    Direi che scelgo il primo sempre e comunque.
    Ma chi si é fumato il tipo?
    P.s.
    Una cosa é sicura.
    Microsoft riscriverebbe Android da zero.
    E finalmente dopo 9 anni funzionerebbe cone deve funzionare un os fatto bene.
    Ahahahaha

    • guarda, sinceramente i blog ormai non sanno più cosa scrivere
      domani chissà esce pure l’intervista al fattorino della Microsoft….
      siamo alla barzelletta

      e comunque ritengo i blog in parte responsabili di diffamazione costante su Windows e relativi prodotti, fosse per me ne chiuderei diversi

      • Per certi versi sono d’accordo con il tuo malumore.
        Molti blog/siti informativi,uno fra tutti windowsteca,ogni giorno riversano notizie false, pretenziose o addirittura danno spazio a notizie dette da chissà quale fonte fasulla e mai controllata,scoperta su un sito russo che a sua volta che riporta notizie da siti cinesi,solo per il gusto di dire cattiverie perché ,la stessa Microsoft gli ha stuprato il cane in un lontano passato.
        Poi quando si scopre che erano balle, oramai la pubblicità negativa ha avuto il suo effetto.
        Molte volte, le stesse testate giornalistiche o siti/blog informativi, che dovrebbe,APPUNTO, fare informazione ,non fanno neanche una semplice smentita di quella notizia data in precedenza facendo finta di nulla, non dico un articolo intero sarebbe troppo.
        Molti giornalisti si comportano come bambini dell’asilo, facendo articoli con continui commenti personali molto accesi e molte volte anche da presa in giro ,ha notizie certe volte anche banali e molte volte anche fasulle.
        Ma la cosa che mi fa piu ridere e storcere il naso per evidenti markette, é avere provato per parecchio tempo gli os di Microsoft per la telefonia e poi esaltare quella mondezza di nome Android.
        Il piu merdo.o ,laggoso,instabile,pieno di buchi peggio di una groviera,saga di virus, os mai fatto nella storia dell’informatica.
        Cercare di rifilarti e pubblicizzare,dei telefoni penosi come i nuovi Nokia chr hanno solo il marchio tutor il resto é “cinesate della peggior specie” ,con addirittura degli articoli su un sito che si chiama windowsteca.
        Se si chiamasse merdroidworld o laggdroidforever potrei capirlo benissimo.
        Ma cosi si denotano le caratteristiche nlmarkettare di quel/quei siti /blog.
        La piantassero di fare articoli denigratori da una parte, ed esaltanti dall’altra, solo perché hanno speso 900€ per un telefono con abortdroid.
        Hanno scoperto, che fanno veramente caga.e i telefoni con quella mondezza di os, ma non potranno mai riconoscerlo pubblicamente perché la loro credibilità andrebbe a farsi benedire e metterebbe uan pietra tombale al loro lavoro e sul loro siro/blog

        • sono d’accordo, ma fare articoli sulle dichiarazioni di un ex-dipendente signor nessuno è veramente la fogna del giornalismo informatico

          e come lo dico tutti i giorni a chi scrive, blog come questi dovrebbero essere chiusi e gli articolisti, se Microsoft fosse un’azienda seria, querelati e fargli pagare il conto delle loro continue e ripetute diffamazioni del prodotto windows

          • Ma la cosa bellissima é che lex dipendente era uno che faceva le pulizie.
            Dico questo perché.
            Perche se era una persone che seguiva o era nei meandri dello sviluppo di w10 one core, evidenzia la forzata possibilità di un trattamento da centro igene mentale.
            O Forse é un exdipendennte appunto perché non sapeva fare il suo lavoro.
            E per ripicca ha detto questa boiata assurda.
            Boiata dal punto prettamemte informatico ma anche dal punto di vista finanziario.
            Sarebbe assurdo per Microsoft, favorire la concorrenza a livello finanziario e supportare un os veramente scandaloso,li assurdamente perderebbe credibilità in modo assurdo.
            Anche perché chi ha visto il lavoro di programmazione di android si é messo le mani nei capelli.

          • I blog devono fare cassa.
            Se sono giornalisti fanno i seri ,fanno articoli seri.
            Se non lo sono fanno questo tipi di schifezze e danno notizie assurde che rasentano il ridicolo.
            Per esempio, windowsteca non lo seguo piu da mesi per quando era un insulto all’intelligenza

          • io ho disinstallato una marea di app di blog su tutti i miei devices
            ne ho ancora 3 (i più “seri”)
            il tipo di articoli che mi interessa sono quelli tecnici/sistemistici/recensioni

            tutto il resto per i miei gusti è solo spazzatura

Inline
Inline