Microsoft
News

Ecco i ricavi di Microsoft nell’ultimo trimestre del 2018: bene Surface e Azure

Microsoft ha pubblicato, come di sua consuetudine, i dati finanziari ufficiali relativi all’ultimo trimestre del 2018 comprendente ottobre, novembre e il periodo natalizio di dicembre importantissimo per il segmento commerciale consumer.

Da un punto di vista generale, l’azienda informa i suoi azionisti dei progressi fatti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con una crescita del fatturato che supera il 10%:

  • Il fatturato è stato di 32,5 miliardi di dollari ed è aumentato del 12%.
  • L’utile netto è stato di 8,4 miliardi di dollari GAAP e di 8,6 miliardi di dollari non-GAAP.
  • L’utile diluito per azione è stato di 1,08 dollari GAAP e 1,10 dollari non-GAAP.

Analizzando, invece, i dati nei particolari possiamo scoprire dove Microsoft ha registrato i migliori risultati (Azure e Surface) e dove purtroppo non si è verificata una grande crescita o addirittura un calo dei ricavi (licenze OEM Windows).

  • I ricavi di Office Consumer e servizi cloud sono aumentati dell’1% con una crescita degli abbonati ad Office 365 pari a 33,3 milioni.
  • Le entrate di LinkedIn sono aumentate del 29%.
  • I ricavi dei prodotti e dei servizi cloud di Dynamics sono aumentati del 17% grazie a una crescita del fatturato di Dynamics 365 del 51%.
  • I ricavi dei prodotti server e dei servizi cloud sono aumentati del 24% grazie alla crescita di Azure pari al 76%.
  • Le entrate di Enterprise Services sono aumentate del 6%.
  • Le entrate OEM di Windows sono calate del 5%.
  • I ricavi riguardanti prodotti commerciali e servizi cloud di Windows sono aumentati del 13%.
  • Le entrate Surface sono aumentate del 39% con un fatturato che si avvicina ai 2 miliardi di dollari.
  • I ricavi del gaming sono aumentati dell’8% con una crescita del software e dei servizi Xbox pari al 31%.
  • I ricavi pubblicitari, esclusi i costi di acquisizione del traffico, sono aumentati del 14%.
Per restare sempre aggiornato sulle ultime novità scarica la nostra APP ufficiale oppure iscriviti alle nostre notifiche istantanee e leggi i nostri articoli via RSS, oppure seguici su Facebook, Twitter, Telegram, Google+ e Instagram!

Fonte