News

Asus NovaGO e HP Envy x2: ecco i primi PC Windows 10 on ARM

Durante l’evento dedicato a Snapdragon e ai PC Windows on ARM, Qualcomm annuncia ufficialmente i primi due PC con a bordo il tantissimo atteso Windows 10 on ARM: Asus NovaGO e HP Envy 2.

La notizia era nell’aria e come da promesse, i primi PC con a bordo Windows 10 on ARM sono arrivati “entro la fine del 2017”.

Come c’era già da immaginarsi, le caratteristiche che contraddistinguono questi dispositivi sono la durata della batteria di ben 20 ore!! Ma analizziamo nel dettaglio i due dispositivi.

Asus NovaGO

Il primo PC che vi presentiamo è Asus NovaGO, un dispositivo con a bordo Windows 10 S ma gratuitamente aggiornabile a Windows 10 PRO. Ecco le caratteristiche tecniche:

  • Sistema Operativo: Windows 10 S
  • CPU: Snapdragon 835
  • RAM: 4 GB
  • HD: 128 Gb SSD
  • Durata batteria: 22 ore!
  • Prezzo: 599$

Asus NovaGO verrà commercializzato anche con 8GB di RAM e 256 GB di archiviazione ad un prezzo di 799$.

HP Envy x2

HP Envy x2 invece, oltre ad avere le stesse caratteristiche del suo “gemello”, presenta un design molto più moderno e soprattutto, molto più simile alla linea Surface. Purtroppo ancora non si conosce il prezzo con cui verrà commercializzato, ma è facile ipotizzare un costo tra i 600 e gli 800$.

Asus NovaGO e HP Envy x2: i PC “always connected”

La caratteristica principale di questi due gioiellini, è che il dispositivo sarà sempre accesso, sempre costantemente connesso! Questo comporta:

  1. Velocità di accensione. Essendo “always connected”, non dovrai mai aspettare l’accensione del PC. Basterà aprirlo …et voilà!
  2. Velocità di sincronizzazione dei file sul cloud
  3. Notifiche in tempo reale

 

Ora voi vi chiederete: “ma se dura 20 ore la batteria, dovrò ricaricalo tutte le sere come uno smartphone?” No! Il sistema di standby e risparmio batteria è efficientissimo e “vi basterà caricarlo una volta a settimana!” – Parola di Terry Myerson!

Insomma, HP Envy x2 e Asus NovaGO sembrano essere dei dispositivi davvero molto interessanti e considerando il prezzo a cui vengono proposti, rendono questa nuova categoria di device molto allettante per chiunque.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Per restare sempre aggiornato sulle ultime novità scarica la nostra APP ufficiale oppure iscriviti alle nostre notifiche istantanee e leggi i nostri articoli via RSS, oppure seguici su Facebook, Twitter, Telegram, Google+ e Instagram!
  • Con questi primi due dispositivi si concretizza un ulteriore passo dell’innovazione progettata, con la collaborazione dei partner, dalle donne e dagli uomini di Microsoft.

    • MatitaNera

      donne ?

  • Elris

    Quindi ora basterà prendere questi dispositivi, rimpicciolirli, e avremo il Surface Phone/Courier/Mobile… 🙂

    • Haku

      proprio ora ora no…

      • MatitaNera

        c’è forse fretta ?

        • Haku

          Affatto. Meglio studiarla bene

          • MatitaNera

            In effetti, tanto ormai…

          • Haku

            Beh non è detto. Microsoft ha abbastanza potenza di fuoco da scavarsi una nicchia. Sempre se il next step saranno degli smartphone come li conosciamo adesso. Se sarà qualcosa d’altro allora sarà più facile per lei rientrare

          • MatitaNera

            con Qualcomm si comincia a vedere qualcosa

          • Haku

            Ridatemi gli anni ’80

          • MatitaNera

            questo ti tradisce, come età intendo

          • Haku

            49 tra poco più di un mese 🙁

          • MatitaNera

            Cacchio, c’è chi fa peggio di me 😉

  • Marco Colombo

    Non mi è chiaro ancora cosa si intenda per “always connected”. Si intende connesso al web o altro? Perchè il PC dovrebbe accendersi subito? Vuol dire che funziona grossomodo come uno smartphone?

    • In pratica, sì. Comunque, il mio Surface Pro quando è in modalità Stand-by si riaccende in due secondi. Da spento in cinque secondi…

      • Marco Colombo

        Ok, grazie. In effetti anche io su Yogabook ho degli avvii molto rapidi.

      • Danilo

        Confermo, anche il mio Surface Pro 4 ha gli stessi tempi di avvio

  • bruno

    La rivoluzione é cominciata.
    Prima i pc smartphone, poi il passo é breve con gli smartphone pc.
    Ios e android saranno relegati nella fascia bambini/clementoni.

    • MatitaNera

      “relegati”, dici bene Bruno, il processo è avviato…

  • Cosmocronos

    Non capisco il perché dell’usare un processore 835 quando Qualcomm ha appena annunciato l’ 845…

    • Me lo sono chiesto anche io…

    • Danilo

      Perché l’845 va ancora testato su questi dispositivi (è appena uscito). Nel corso di quest’anno Microsoft e gli OEM hanno fatto migliaia di test sull’835. Non potevano buttare un anno di lavoro e aspettare l’esito di altri test sull’845 (che probabilmente sono appena iniziati). I primi dispositivi con l’845 li vedremo nei primi mesi del 2018. Aspettarli avrebbe voluto dire saltare le vendite natalizie.

      • Francesco

        Le vendite natalizie sono saltate comunque. I dispositivi Ausus e HP saranno disponibili nei primi mesi del 2018

      • Cosmocronos

        Buona parte delle vendite natalizie le hanno già perse in quanto il Black Friday è passato; a parte questo l’ HP sarà disponibile solo in primavera.

  • Pingback: AMD e Qualcomm insieme per la connettività LTE su Windows()

Inline
Inline