Windows Phone
News

Windows Phone: Microsoft ha fatto il possibile per incentivare gli sviluppatori

Dopo aver praticamente annunciato al mondo intero e a tutte le testate giornalistiche internazionali l’abbandono più totale di Windows 10 Mobile, Joe Belfiore pubblica un altro tweet particolare.

Il problema principale per cui Windows Phone e Windows 10 Mobile non si sono mai realmente affermati sul mercato degli smartphone, nonostante avessero a disposizione l’hardware dei Lumia a dir poco ottimo, era ed è indubbiamente quello delle applicazioni, le quali sono tutt’ora poche rispetto ad Android e iOS e soprattutto non risultano tutte ben sviluppate e supportate a dovere. 

Rispondendo ad un utente che chiedeva appunto più app da utilizzare sul proprio device mobile, Joe Belfiore ha affermato che Microsoft ha fatto in passato veramente il possibile per risolvere questo grande problema. Pensate che il colosso di Redmond ha addirittura pagato dei bei soldi oltre che sviluppare personalmente le applicazioni delle compagnie più famose che però non hanno mostrato comunque interesse nei confronti della piattaforma poichè considerata troppo povera in termini di utenza.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Per restare sempre aggiornato sulle ultime novità scarica la nostra APP ufficiale oppure iscriviti alle nostre notifiche istantanee e leggi i nostri articoli via RSS, oppure seguici su Facebook, Twitter, Telegram, Google+ e Instagram!

Via

 

  • Mihail

    Be è vero pochi utenti pochi cell… Poca diffusione e logico che le aziende non investono e poi con tutti i cambiamenti che a fatto microsoft in questi anni penso che anche i produttori oltre agli utenti abbiano i coglioni pieni

    • Fra4314

      Non sono completamente d’accordo: se avessero fatto pochi cambiamenti, magari si sarebbero lamentati per questo…..al di là delle cavolate che hanno comunque fatto eh!

      • saturn3000

        Windows Phone 8.1 stava andando bene, è stato Windows 10 Mobile che ha affossato i Lumia purtroppo.

        • Fra4314

          In effetti, come ho già spiegato, è così. I Lumia con W8.1 andavano abbastanza bene, poi per le ragioni già scritte c’è stata la discesa continua. Peccato, per me avevano/hanno il potenziale per ritagliarsi una fetta dignitosa di mercato.

        • ILCONDOTTIERO

          Sbagliato la tendenza era già in calo , addossare la colpa a wm10 é una scusa o meglio ne ha una piccola parte . Hanno sbagliato tempi e modi . Wm10 é 4 spanne sopra a wp8.1 il problema é stato che non era molto compatibile con le vecchie app e molto instabile. Sicuramente avrebbero dovuto far uscire wm10 Fcu stabile da subito dopo Windows Phone 7 , si avrebbe avuto un epilogo diverso.

  • Fra4314

    Beh, secondo me Microsoft non ha fatto di tutto, nel senso che sono stati i primi a non promuovere/pubblicizzare i Lumia (soprattutto gli X50), hanno fatto uscire i top di gamma con dei prezzi troppo alti ed il SO iniziale (W10M) oggettivamente non era il massimo…..inoltre secondo me c’è un problema di fondo e cioè che la stragrande percentuale degli utenti durante gli anni non ha mai ben “capito” windows phone/mobile e quindi senza vendite gli sviluppatori non hanno investito in questo sofware, però è innegabile il poco impegno della stessa Microsoft. al di là di quello che dice BELLICAPELLI.

    • MatitaNera

      con gli X50 avevano già deciso la ritirata

      • Fra4314

        Immagino che in effetti sia proprio così

  • salva

    Se questo è vero allora il problema si ripresenterà con l’avvento del fantomatico surface phone?

    • Fra4314

      Visto l’andazzo sì…..poi bisognerà vedere le esigenze di mercato quando uscirà e se saprà soddisfarle, vicevrsa potrà avere successo

    • Secondo me no; il perché sta nel fatto che il Surface Ultramobile avrà la versione completa di Windows 10, quindi con tutti i vantaggi, dagli applicativi per la Penna alla suite Office, oltre alle numerose applicazioni multimediali o fotografiche, pubblicate solo per Windows 10. Insomma, avremo un Surface in miniatura con tutto i vantaggi dell’ambiente Desktop. Con Windows Phone non avrà nulla a che spartire!

  • “Il possibile” sarebbe stato dar modo agli sviluppatori di programmare uwp in java

    • ILCONDOTTIERO

      Esatto 😉
      Per me Microsoft ha fatto il possibile perché ciò non si avverasse . Ho parlato con dei miei amici sviluppatori per capire meglio il quadro della situazione. Inutile, hanno capito la cavolata fatta e non sanno come uscirne .

    • Edward mnc343

      si, certo… con le perdite di prestazioni che abbiamo visto durante il periodo di prova per la compatibilità di app Android su WM10… Java è programmato per essere eseguito su di una macchina virtuale… non este un java con prestazioni native… non esiste un java per il concetto di UWP…

      • “con le perdite di prestazioni che abbiamo visto durante il periodo di prova per la compatibilità di app Android su WM10” Project Astoria diverso da programmare UWP in Java. Poi ho visto una perdita di prestazioni maggiore su Windows 10 Mobile in un anno che su Android ART JIT in un anno.

        • Edward mnc343

          la perdita di prestazioni sta nell’esecuzione su macchina virtuale…

          • E la compilazione secondo te è uguale ad emulazione?

          • Edward mnc343

            java esiste solo su macchina virtuale… cosa vuoi? un linguaggio simile a java che non sia java..? non ho capito…

          • Edward mnc343

            bhe ci deve essere sicuramente un qualche sistema di ricompilazione del codice se no mi pare strano che possa essere “nativo su ios”; è molto più probabile che sia “nativo” nel senso di utilizzo delle sole istruzioni prettamente compatibili… per di più mi pare più una risposta a quanto offerto da xamarin, ma in salsa “android studio” e leccando il culo a google ed oracle…

  • radios

    Fin da primo lumia l’utente medio no. Ha mai Considerato questo sistema operativo.
    È inutile che diamo colpa a sviluppatori o a Microsoft. E ovvio che se la massa ( è non parlo di noi) non considera quello che gli viene proposto e non lo acquista le conseguenze sono queste.
    Peccato davvero..
    Ma sono sicuro che ci sarà una rivoluzione nel mobile. Il mobile è fermo ormai…. Niente di nuovo…..

    • ILCONDOTTIERO

      La rivoluzione é un termine pesante e non facile da applicare . Perché ciò avvenga deve avvenire l’impossibile allo stato attuale . Poi il futuro può avanzare solo se Google ed Apple fanno degli errori.

      • Cla5

        Il mercato insegna che ci vuole la giusta intuizione nel per risalire. Basta vedere con le cpu dove amd sembrava sull’orlo della morte e con Ryzen si é riavvicinata moltissimo ad Intel. Infatti in molti mercati ha venduto di più. Questo non vuol dire che ora amd sia economicamente avanti ad intel, in quanto quest’ultima ha un mercato talmente diversificato da sostenere anche dei mesi di vendite non esaltanti. Il succo della storia é trovare il giusto equilibrio tra consumer e business. Ad oggi gli smartphone hanno un uso business che non considera le applicazioni di utilità vecchio stile. Mi sembra assurdo nel 2017 pagare 900 e più € per telefonare, guardare facebook e scrivere su WhatsApp. Se qualcuno trovasse un modo serio per sfruttare l’attuale hardware degli smartphone sarebbe davvero gradito. In questo ne adroid ne ios sono ancora riusciti e Microsoft potrebbe ancora dire la sua.

        • radios

          Infatti 👍

  • salva

    Speriamo!

    • Luca Carta

      Se lo pubblicizza seriamente si. Ma ripeto, deve far vedere e far capire senza ombra di dubbio che il terminale può fare tutto quello che fanno gli altri e pure di più, altrimenti lo vendono solo a noi.

  • Cummenda

    Micromerd sta affondando sempre di più nel mobile.

    Ottimo, peggio é per loro e per voi, e meglio sarà per me BUAHAHAHAHAHAHAHA.

Inline
Inline